Un orto pensile al CPM di Suzzara

Un orto pensile al Cpm  Loghino Marzole  di Riva di Suzzara,  gestito dalla struttura complessa Mantova2 del Dipartimento di salute mentale e delle dipendenze dell’ASST di Mantova.

L’iniziativa è stata festeggiata il 10 ottobre, con un banchetto realizzato grazie ai frutti della terra: cavolfiori, verze, spinaci, finocchi, broccoli, carote. Un omaggio ai volontari, agli utenti e agli operatori che, ciascuno con competenza, passione, fantasia e disponibilità hanno creduto in questo progetto.

L’esperienza  si è rivelata straordinariamente  interessante perché ha previsto una prima fase di progettazione; si è, dapprima immaginato, fantasticato,  rappresentato  l’orto mentalmente. Poi si è passati alla realizzazione di disegni tecnici e all’acquisto del materiale necessario.

La sfida è quella di “coltivare o ricoltivare” nuovi desideri, nuovi sogni, condividendoli per affrontare  piccoli e grandi cambiamenti insieme. Un ringraziamento a Silvio, Davide, Marco, Corinna, Anna,  Maurizia, Alfredo, Mario, Nives, Roberta  e al direttore della struttura complessa Mantova2  Andrea  Pinotti e al responsabile della struttura semplice Area Territoriale Curzio Bordini  che ha dato fiducia al lavoro di tutti.

 

Si riporta una poesia ispirata dall’esperienza a un ragazzo del CPM:

Sole solitario
Torna coraggioso
Dopo il grigio.

 Formica lavoratrice
Unica nel sentiero
Crede nella vetta.

 Venti semi
Pesanti di terra
Fruttano soddisfazione.

 Nuovi gusti
Nati regalati
Nel cuore conservati.

Davide