Un orto pensile al CPM di Suzzara

Un orto pensile al Cpm  Loghino Marzole  di Riva di Suzzara,  gestito dalla struttura complessa Mantova2 del Dipartimento di salute mentale e delle dipendenze dell’ASST di Mantova.

L’iniziativa è stata festeggiata il 10 ottobre, con un banchetto realizzato grazie ai frutti della terra: cavolfiori, verze, spinaci, finocchi, broccoli, carote. Un omaggio ai volontari, agli utenti e agli operatori che, ciascuno con competenza, passione, fantasia e disponibilità hanno creduto in questo progetto.

L’esperienza  si è rivelata straordinariamente  interessante perché ha previsto una prima fase di progettazione; si è, dapprima immaginato, fantasticato,  rappresentato  l’orto mentalmente. Poi si è passati alla realizzazione di disegni tecnici e all’acquisto del materiale necessario.

La sfida è quella di “coltivare o ricoltivare” nuovi desideri, nuovi sogni, condividendoli per affrontare  piccoli e grandi cambiamenti insieme. Un ringraziamento a Silvio, Davide, Marco, Corinna, Anna,  Maurizia, Alfredo, Mario, Nives, Roberta  e al direttore della struttura complessa Mantova2  Andrea  Pinotti e al responsabile della struttura semplice Area Territoriale Curzio Bordini  che ha dato fiducia al lavoro di tutti.

 

Si riporta una poesia ispirata dall’esperienza a un ragazzo del CPM:

Sole solitario
Torna coraggioso
Dopo il grigio.

 Formica lavoratrice
Unica nel sentiero
Crede nella vetta.

 Venti semi
Pesanti di terra
Fruttano soddisfazione.

 Nuovi gusti
Nati regalati
Nel cuore conservati.

Davide            

Nessun commento

I commenti sono chiusi

Archivi
Categorie
Iscriviti alla newsletter